Programma Transappenninica 2019 – III tappa

La terza tappa di venerdì 10 maggio partirà alle ore 9,00 da “Borgo La Bagnaia Resort Golf e Spa”.

Da qui gli equipaggi si dirigeranno verso la val d’elsa per raggiungere Volterra, celebre località etrusca.

Da Volterra il percorso proseguirà verso San Gimignano, sito Unesco dal 1990. 

Lasciata San Gimignano, l’itinerario attraverserà la val di pesa passando per le località di Poggibonsi, Tavarnelle, Barberino e San Casciano. 

Dopo la sosta per il pranzo il percorso riprenderà addentrandosi nel cuore del Chianti Classico verso Castellina in Chanti

La tappa si concluderà con l’arrivo a Radda in Chianti.

The third stage of Friday 10 May will start at 9.00 am from “Borgo La Bagnaia Resort Golf and Spa”.

From here the crews will head towards the Val d’Elsa to reach Volterra, a famous Etruscan town.

From Volterra the route will continue towards San Gimignano, a UNESCO site since 1990.

Leaving San Gimignano, the itinerary will cross the val di pesa passing through the towns of Poggibonsi, Tavarnelle, Barberino and San Casciano.

After lunch the route will resume entering the heart of the Chianti Classico towards Castellina in Chanti.

The stage will end with the arrival in Radda in Chianti.

Volterra è una città dall’aspetto inconfondibilmente medievale, dove è ancora possibile gustare l’atmosfera di un borgo antico.

A Volterra la storia ha lasciato il segno con continuità dal periodo etrusco fino all’Ottocento: la città è ricchissima di testimonianze artistiche di grandissimo rilievo, da ammirare passeggiando per le vie del centro storico.

Le bellezze continuano anche appena fuori dal centro storico, dove è possibile ammirare lo splendido Teatro romano, così come le rovine dell’Acropoli etrusca.

Volterra is an unmistakably medieval-looking city, where it is still possible to enjoy the atmosphere of an ancient village.

In Volterra, history has left its mark with continuity from the Etruscan period until the nineteenth century: the city is rich in artistic testimonies of great importance, to admire walking through the streets of the historic center.

The beauties also continue just outside the historic center, where you can admire the splendid Roman Theater, as well as the ruins of the Etruscan Acropolis.

“Capolavoro del genio creativo umano, porta la testimonianza unica di una civiltà del passato e l’eccezionale esempio di un complesso architettonico e paesaggistico, testimonianza di importanti tappe della storia umana.” Con queste motivazione l’Unesco nel 1990 ha iscritto San Gimignano nella Word Heritage list.

Il suo aspetto infatti è rimasto per lo più intatto e la città rappresenta ancor oggi uno dei migliori esempi europei di organizzazione urbana del medioevo.

Il tratto caratteristico di questo paese – che colpisce e cattura lo sguardo in lontananza – sono le  spettacolari e inconfondibili torri che dominano il paesaggio, ognuna delle quali ha una propria storia da raccontare. 

“A masterpiece of human creative genius, it bears the unique testimony of a civilization of the past and the exceptional example of an architectural and landscape complex, testimony to important stages of human history.” With these reasons UNESCO in 1990 enrolled San Gimignano in the Word Heritage list.

In fact, its appearance has remained largely intact and the city still represents one of the best examples of medieval urban organization in Europe.

The characteristic feature of this town – which catch the eye in the distance- is the spectacular and unmistakable towers that dominate the landscape, each of which has its own story to tell.

Nel 1716 il Granduca Cosimo III de’ Medici in un bando definì il perimetro geografico del Chianti, ovvero la zona in cui questo vino poteva, e doveva, essere prodotto per definirsi tale! A distanza di 300 anni  il Chianti si conferma ancora territorio d’elezione per vini straordinari

Percorrendo la via del Chianti Classico è normale rimanere a bocca aperta dalla meraviglia: il paesaggio circostante è a dir poco straordinario. Il verde delle colline si sposa così perfettamente con l’azzurro del cielo che sembra di stare in una cartolina.

Questa zona è simbolo della produzione di buon vino e della cucina di alta qualità della Toscana.

In 1716 the Grand Duke Cosimo III de ‘Medici in a call to define the geographical perimeter of Chianti, or the area where this wine could, and should, be produced to be called such! At a distance of 300 years, Chianti is still confirmed as the territory of choice for extraordinary wines

Along the way of the Chianti Classico it is normal to be amazed by the wonder: the surrounding landscape is nothing short of extraordinary. The green of the hills fits so perfectly with the blue of the sky that seems to be in a postcard.

This area is a symbol of the production of good wine and quality Tuscan cuisine.

Una cattedrale quasi invisibile: due incisioni sottili nel fianco della collina , in mezzo al più classico paesaggio toscano, e nel ventre di essa un’opera di architettura straordinaria. E’ questa la Cantina del Chianti Classico Marchesi Antinori, storica casa fiorentina le cui origini risalgono al 1385. .Antinori è una delle famiglie più importanti e apprezzate in tutto il mondo per la produzione di vini pregiati e di altissima qualità. 

La nuova cantina della zona del Chianti, ristrutturata nel 2012, sancisce il legame con il territorio dove il vino è il centro del percorso di visita in un mix straordinario di design, lusso ed eleganza che sembra fondersi con la terra circostante.

An almost invisible cathedral: two thin incisions in the side of the hill, in the middle of the most classic Tuscan landscape, and in the belly of it a work of extraordinary architecture. This is the Cantina del Chianti Classico Marchesi Antinori, a historic Florentine house whose origins date back to 1385. Antinori is one of the most important and appreciated families in the world for the production of fine wines of the highest quality. The new winery in the Chianti area, renovated in 2012, establishes the link with the territory where wine is the center of the visit in an extraordinary mix of design, luxury and elegance that seems to blend with the surrounding land.

I borghi di Castellina e Radda sono considerati le capitali storiche del Chianti con radici antichissime di epoca etrusca.

Le strade del Chianti da sempre sono una delle mete preferite per tutti gli appassionati di motori e proprio nel territorio di Castellina si disputa una delle gare italiane per autostoriche più apprezzate del campionato europeo velocità montagna. 

The villages of Castellina and Radda are considered the historical capitals of Chianti with very ancient roots from the Etruscan period.

The roads of Chianti have always been one of the favorite destinations for all historic cars enthuisiasts and in the territory of Castellina take place every years one of the most famous Italian races valid for the european historic hillclimb championship.

Venerdì 10 maggio

Ore 9,00 Siena: partenza terza tappa/start of the third leg

Volterra e San Gimignano : sosta vetture/ break

Transito/transit: Poggibonsi – Barberino Val d’Elsa

San casciano Val di Pesa: sosta pranzo/lunch break 

Transito/transit :Castellina in Chianti

Ore 17,30: arrivo a/arrival to Radda in Chianti – fine terza tappa/ end of the third leg.